Libri

Abbiamo deciso di aprire questa nuova sezione Libri perché pensiamo  non solo che la lettura sia un modo per arricchirsi culturalmente, ma anche perché è un modo per riflettere, per fare un viaggio dentro sé stessi . Nella frenesia della vita quotidiana spesso la lettura diventa un momento di piacere, un piccolo ritaglio di tempo che ci si concede, un mondo parallelo in cui ci si immerge e che aiuta ad apprendere sempre qualcosa di nuovo di sé e degli altri.

Nella nuova sezione troverete alcuni libri, con una breve recensione, che la nostra Associazione vi consiglia.

Vi proponiamo una serie di frasi celebri di alcuni scrittori... una riflessione sulla lettura!

 

  • Il libro, sia esso romanzo saggio o poesia, deve coinvolgere al massimo l'intelligenza e
    la sensibilità del lettore.colloquiogratuito Quando in un libro, di poesia o di prosa, una frase, una parola,
    ti riporta ad altre immagini, ad altri ricordi, provocando circuiti fantastici, allora,
    solo allora, risplende il valore di un testo.
    Al pari di un quadro scultura o monumento quel testo ti arricchisce non solo
    nell'immediato ma ti muta nell'essenza.
  • Ogni lettore, quando legge, legge se stesso. L'opera dello scrittore e' soltanto
    una specie di strumento ottico che e' offerto al lettore per permettergli di discernere
    quello che, senza libro, non consulenzadicoppiaavrebbe forse visto in se stesso.
  • consulenzagratuitaDi una cosa sono convinto: un libro deve essere un'ascia per il mare ghiacciato che è dentro di noi.
  • Ogni libro è un capitale che silenziosamente ci dorme accanto,
    ma che produce interessi incalcolabili.consulenzaindividuale
  • consultoriopsicoterapeutiLa lettura per l’arte dello scrivere è come l’esperienza per l’arte
    di vivere nel mondo, e di conoscere gli uomini e le cose.
  • I libri, loro non ti abbandonano mai. Tu sicuramente li abbandoni di tanto in tanto,
    i libri, magari li tradisci anche, loro invece non ti voltano mai le spalle:
    nel più completo silenzio e con primocolloquiogratuitoimmensa umiltà, loro ti aspettano sullo scaffale.
  • psicologiaclinicaLeggere , come io l’intendo, vuol dire profondamente pensare.
  • Leggere è un autentico universale. Tutta la nostra esperienza è leggere.psicoterapeutiroma
  • psicologiromaNon leggete per contraddire e confutare, né per credere e accettar
    per concesso, non per trovar argomenti di ciarle e di conversazione,
    ma per pesare e valutare.
  • Il solo modo serio di leggere è rileggere.recensionefilm
  • relazionifamiliariNon leggete come fanno i bambini per divertirvi,o,
    come gli ambiziosi per istruirvi.
    No, leggete per vivere.
  • L’atto del leggere implica  un evento di significazione, che sottintende
    psicoteriapiapsicologiail vissuto di una cultura all’interno delle relazioni tra autore e personaggio.
  • Ascoltare qualcuno che legge ad alta voce è molto diverso che leggere in silenzio.recensionefilm
    Quando leggi, puoi fermarti o sorvolare sulle frasi: il tempo sei tu che lo decidi.
    Quando è un latro che legge è difficile far coincidere la tua attenzione
    col tempo della sua lettura: la voce va troppo svelta o troppo piano.
  • relazionifamiliariChi crede che leggere sia una fuga è all’opposto della verità: leggere è trovarsi
    di fronte il reale nella sua massima concentrazione.
  • Giulio Einaudi
  • Marcel Proust
  • Franz Kafka
  • Johann Wolfgang Goethe
  • Giacomo Leopardi
  • Amos Oz
  • Vittorio Alfieri
  • Hans- Georg Gadamer
  • Francis Bacon
  • Joan Fauster
  • Gustave Flaubert
  • Carlo Augieri
  • Italo Calvino
  • Amélie Nothomb

  • venutoalmondo
  • lapazientedellequattro
  • faibeisognilibrorecensione
  • unastanzapienadigente

 
 
 
 

Contatti

Associazione Psicologia Relazionale - APR-Radici

Sede di Roma: Via Iacopo Nardi, 15
00179 Roma

Cell: (+39) 3394870680

EMAIL info@aprpsicologia.it

  

Su questo sito usiamo solo cookies tecnologici. Navigandolo accetti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo