Errore
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 47
 
 
Approcci Terapeutici

Approcci Terapeutici

L'incontro fra psicoterapeuta e paziente è unico, nonostante i diversi contesti e approcci teorici, poiché è frutto delle specificità individuali e della fase del ciclo vitale che ciascuno sta attraversando.

ipnositerapiaericsonL'ipnosi è una tecnica che crea uno stato di trance nella persona per poi aiutarla, attraverso induzioni, ristrutturazioni, analogie, l'utilizzo di immagini mentali, ed altre tecniche, a raggiungere gli obiettivi prefissati.
L'ipnoterapeuta valuta il problema del paziente e prende in considerazione quanto l'ipnosi possa aiutarlo e quale tecnica sia  idonea. La tecnica si basa sull'induzione di uno stato più ricettivo agli stimoli verso il subconscio, invitando il paziente a concentrare i propri pensieri su un oggetto specifico. Attraverso l'ipnosi si può accedere con maggiore facilità alle risorse più creative della persona, risorse in grado far trovare nuove soluzioni al paziente.

terapiastrategicawatzlawikLa Terapia Breve Strategica si basa sull’assunto che i disturbi psichici nascano da particolari modalità percettive, emotive e cognitive che le persone assumono nei confronti della realtà. Tali modalità favoriscono reazioni e comportamenti disfunzionali che alimentano il problema di cui si soffre.

L’obiettivo della terapia è quello di interrompere il circolo vizioso che si crea tra la manifestazione del disturbo ed il comportamento disfunzionale che la persona mette in atto nel tentativo di risolverlo. L’intervento si focalizza su “come” un problema si sia strutturato e con quali modalità si mantenga, giungendo a fornire una ristrutturazione del modo di percepire e reagire alla realtà stessa.

Lo sblocco delle patologie e dei disturbi avviene nelle prime sedute di terapia nelle quali il paziente inizia a ristrutturare il proprio punto di vista in relazione a ciò che il problema rappresentava, portandolo così alla soluzione della patologia ed alla scoperta di risorse personali fino ad allora sconosciute.

bioenergeticalowenL'analisi bioenergetica è un metodo che si basa sul concetto che mente e corpo formano  un’unità. Combina terapia corporea e psicoterapia verbale. Allentando le tensioni muscolari croniche, il paziente sperimenta la propria vulnerabilità.

Il rilassamento muscolare permette alla persona di entrare in contatto con emozioni forti e a lungo dimenticate e con ricordi dolorosi. Gli interventi prevedono l'analisi del profondo secondo un approccio che procede partendo sia dal versante psichico, sia da quello corporeo. I temi emergenti, infatti, vengono affrontati ed evocati utilizzando sia il canale che, partendo dal piano mentale ed affettivo, conduce al coinvolgimento corporeo, sia il canale opposto: ovvero quello che partendo dalla respirazione, dal movimento e dall'espressione corporea permette l'emergere di vissuti emotivi inconsci consentendone quindi anche il recupero e l'elaborazione a livello mentale ed affettivo.

psicologiaanaliticajungSecondo la psicologia analitica esiste nelle persone un’energia psichica, uno slancio vitale che spinge l'essere umano verso la propria realizzazione e crescita personale: l’“individuazione”.

La psiche viene considerata composta da due parti, conscio e inconscio. L’inconscio viene ritenuto come un ricco insieme di contenuti che attendono di poter trovare il proprio canale espressivo.


L'inconscio è un aggettivo che designa un insieme di emozioni, sentimenti, pensieri inconsapevoli, alla base dei sogni e dei sintomi. All’inconscio si accede attraverso approcci metaforici o figure, quali l’ombra, ossia  la parte negativa della personalità, e la persona , cioè l’apparenza pubblica dell’individuo.

gestalmaxwertheimerQuesto approccio basandosi sull’assunto che l’individuo fa parte in ogni momento di qualche campo, sottolinea la centralità del "qui e ora".

Nell'indagine clinica e nella terapia, privilegia la dimensione del presente rispetto al passato e dell'interazione tra individuo e ambiente.
Inoltre pone l’accento sulla consapevolezza come premessa alla capacità di autoregolazione dell'organismo,sulla valorizzazione degli aspetti di realtà e sulla relazione autentica fra terapeuta e paziente, ritenendo il rapporto terapeutico creativo  e rispettoso della singolarità di ogni essere umano.

ericbernepsicologiatransazionaleÈ una terapia che si basa sugli  scambi tra le persone,  le "transazioni", che permettono di trovare strumenti per migliorare le relazioni. Il paziente ha a disposizione uno spazio protetto per ascoltare le sue paure, dare un nome alla sua sofferenza.

Il terapeuta  lo accompagna e gli  offre il permesso di sentire, di esprimersi e di trovare nuove risposte funzionali. Il fondatore Eric Berne basa la sua teoria sui tre stati dell'io, che convivono in ciascuno di noi: il bambino, il genitore e l'adulto, che si manifestano in occasione delle nostre relazioni. Il bambino trasmette i nostri bisogni e il nostro patrimonio emozionale, il genitore riproduce gli atteggiamenti genitoriali e l'adulto analizza e decide.

sistemicorelazionaleE' fondato dall’allargamento della prospettiva dall’individuo all’individuo e le sue relazioni. Quindi la psicoterapia a orientamento relazionale sistemico pone al centro della sua attenzione la relazione attraverso cui gli individui esprimono la propria unicità. Di particolare importanza è lo studio della comunicazione, verbale ma anche non verbale, attraverso cui i singoli individui interagiscono fra loro e creano relazioni.

beckcognitivismoE' una terapia strutturata, ovvero si articola secondo una struttura ben definita, benché non in maniera rigida. Il terapeuta fornisce al paziente delle direttive finalizzate a modificare pensieri distorti, emozioni disfunzionali e comportamenti disadattivi del paziente, producendo la riduzione e l’eliminazione del sintomo e apportando miglioramenti duraturi nel tempo. Altra caratteristica è la breve durata (cambiamenti significativi sono attesi entro i primi sei mesi) ed è volta a risolvere i problemi emergenti attuali, presenti.

sigmundfreudpsicanalisiVengono esplorati i conflitti psicologici, rielaborati conflitti interiori responsabili della sintomatologia del paziente.
Generalmente la terapia psicoanalitica richiede un periodo medio-lungo per potersi sviluppare in maniera adeguata, con incontri regolari due o tre volte alla settimana. In tale setting è presente l’utilizzo del lettino per favorire una maggiore capacità espressiva del paziente.

 
 
 
 

Contatti

Associazione Psicologia Relazionale - APR-Radici

Sede di Roma: Via Iacopo Nardi, 15
00179 Roma

Cell: (+39) 3394870680

EMAIL info@aprpsicologia.it

  

Su questo sito usiamo solo cookies tecnologici. Navigandolo accetti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo