Malattie Dermatologiche

Tra le malattie dermatologiche il collegamento con le cause psicologiche sembra particolarmente frequente nelle dermatosi ricorrenti, dove il ruolo dei fattori emozionali inciderebbe sia nella genesi che nella cronicizzazione dei disturbi.

E’ poi importante considerare l’aspetto di “visibilità” che molte forme di dermatosi presentano, in quanto veicolano vissuti emotivi particolari riguardanti l’immagine di sè e la perdita dell’attrattiva fisica e che sono in rapporto con sentimenti di autosvalutazione, vergogna, punizione e difficoltà nella modulazione della aggressività. In questi casi, la funzione della pelle come “primo contenitore” e come confine del senso di sè del bambino, può rimandare a scenari molto primitivi circa l’instaurazione della patologia ed a contenuti psichici originari prevalentemente centrati su dinamiche di natura fusionale-simbiotica ed esprimenti una conflittualità relativa ai processi primari di contenimento e di separazione dall’ambiente materno.

 

Tra le forme più frequenti riscontrate in questo ambito ricordiamo soprattutto le dermatiti atopiche, l’eczema, la psoriasi, ma anche forme collegate quali l’alopecia areata, il prurito, l’iperidrosi, fino ad arrivare -nei casi più severi- a condotte autoaggressive che sottendono un più intenso malessere psichico (lesioni autoindotte, tricotillomania, deliri di tipo ipocondriaco).

Altro in questa categoria: « Disturbi del sistema cardiovascolare
 
 
 
 

Contatti

Associazione Psicologia Relazionale - APR-Radici

Sede di Roma: Via Iacopo Nardi, 15
00179 Roma

Cell: (+39) 3394870680

EMAIL info@aprpsicologia.it

  

Su questo sito usiamo solo cookies tecnologici. Navigandolo accetti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo