Episodio maniacale

Gli episodi di alterazione dell’umore non rappresentano singolarmente un disturbo o un problema, ma sono sintomi che costituiscono le fondamenta per un’eventuale diagnosi di disturbo dell’umore bipolare, in cui si alternano sia elementi depressivi che maniacali.

L’episodio maniacale si manifesta quando, per un periodo di oltre una settimana, l’umore della persona appare elevato in modo anormale e duraturo. Si nota un senso di grandiosità, ovvero un’eccessiva autostima. Egli appare più loquace del solito, e vive la sensazione che i propri pensieri si susseguano rapidamente e in modo disordinato. L’attenzione della persona è facilmente deviata da stimoli esterni irrilevanti e/o poco pertinenti. È presente un diminuito bisogno di sonno e si può constatare un aumento delle sue attività sociali, lavorative, scolastiche o sessuali.

 

Potrebbe anche mettere in atto comportamenti con un alto potenziale di conseguenze dannose e pericolose per sé e per gli altri, per esempio, può eccedere negli acquisti, avere un comportamento sessuale sconveniente e fare investimenti in affari azzardati senza un’adeguata valutazione dei rischi. I sintomi possono compromettere il funzionamento lavorativo, le attività sociali abituali e le relazioni interpersonali. In tali casi risulta piuttosto difficile per la persona riconoscere di aver bisogno di aiuto ed iniziare un percorso terapeutico, poiché l’episodio maniacale comporta la negazione ed il diniego di qualunque problematica relativa a se stessi. D’altro canto però, l’intervento terapeutico si rende necessario proprio per favorire lo sviluppo di un corretto esame della realtà e di un processo di consolidamento di un sé più realistico.

Letto 1988 volte
Altro in questa categoria: « Depressione
 
 
 
 

Contatti

Associazione Psicologia Relazionale - APR-Radici

Sede di Roma: Via Iacopo Nardi, 15
00179 Roma

Cell: (+39) 3394870680

EMAIL info@aprpsicologia.it

  

Su questo sito usiamo solo cookies tecnologici. Navigandolo accetti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo