Anoressia Nervosa

Le principali caratteristiche dell’anoressia nervosa sono legate al rifiuto di mantenere il proprio peso corporeo al di sopra o equivalente al peso minimo ottimale in relazione all'età e all'altezza, all’eccessivo timore di ingrassare o di acquistare peso, anche quando il peso è inferiore alla norma.

A ciò si accompagna una percezione disturbata della propria immagine corporea, la quale diventa influente sulla propria autostima. La percezione del proprio corpo è totalmente distorta, è possibile, infatti, che la persona si percepisca grassa nel suo insieme, oppure la fissazione si focalizza solo su alcune parti del corpo. In entrambi i casi, comunque, il peso viene controllato costantemente e ossessivamente. È spesso riscontrabile, inoltre, un atteggiamento distorto anche riguardo al fatto che sia la persona che ha il disagio che i suoi familiari si comportino "non facendo caso" all’eccessiva magrezza.

 

Questo può essere un buon indicatore di anoressia. Nonostante l’anoressia, non colpisca solo le donne, come erroneamente si pensa, nelle pazienti di sesso femminile in età mestruale, un altro fattore determinate è l’amenorrea per almeno tre cicli mestruali consecutivi o la presenza del ciclo solo in conseguenza di somministrazione di ormoni. Il controllo del peso può essere realizzato principalmente attraverso diete, digiuno e/o iperattività senza regolari abbuffate compulsive e/o purgazioni (si parlerà allora di Restricting Type), oppure la persona può impegnarsi regolarmente in abbuffate compulsive e/o purgazioni (vomito autoindotto, abuso di lassativi, diuretici). E’ possibile, infine, che anche vi siano persone che non praticano abbuffate compulsive, ma si purgano e/o vomitano dopo l'assunzione di piccole quantità di cibo (Binge-Eating/Purging Type). L’anoressica non è che non VOGLIA mangiare è che ha PAURA di mangiare.

Letto 1628 volte
 
 
 
 

Contatti

Associazione Psicologia Relazionale - APR-Radici

Sede di Roma: Via Iacopo Nardi, 15
00179 Roma

Cell: (+39) 3394870680

EMAIL info@aprpsicologia.it

  

Su questo sito usiamo solo cookies tecnologici. Navigandolo accetti.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta.

Approvo